Sgabelli: tutti gli stili per arredare bar, hotel e ristoranti

Gli sgabelli sono complementi d’arredo in grado di dare carattere ad ogni ambiente e, allo stesso tempo, ottimizzare spazi altrimenti inutilizzati o che, comunque, verrebbero poco sfruttati. Qualche sgabello vicino al banco del bar, ad esempio, può creare un nuovo spazio in cui sorseggiare cocktail o consumare pasti in modo veloce, per una fruizione più frugale rispetto al classico tavolo in sala, mentre basta una mensola lungo la parete con alcuni sgabelli per realizzare posti a sedere in un locale piccolo.

Vediamo insieme come scegliere lo sgabello giusto e quali sono le caratteristiche degli sgabelli per i più diffusi stili di arredamento.

 

Come scegliere lo sgabello giusto per il tuo locale

Oltre ad essere esteticamente bello, uno sgabello deve necessariamente essere comodo e funzionale. La struttura e la qualità dei materiali, quindi, giocano un ruolo fondamentale nella scelta dello sgabello giusto per il proprio locale.

Per garantire il comfort e la stabilità della seduta, uno sgabello deve essere necessariamente dotato di rinforzi frontali, laterali e posteriori. Oltre ad evitare la flessione delle gambe, questi rinforzi funzionano anche come poggiapiedi. Solitamente sono realizzati nello stesso materiale dello sgabello e possono essere in tinta oppure a contrasto, in modo da caratterizzare ulteriormente il design di questo particolare complemento d’arredo. Gli sgabelli imbottiti, poi, sono perfetti nei contesti in cui la comodità e l’ergonomia sono fattori di primaria importanza, come aree lounge caratterizzate da atmosfere rilassate.

In base allo stile che si sceglie per l’arredamento del locale, va considerata anche la presenza dello schienale: gli sgabelli con lo schienale saranno sicuramente più comodi, ma probabilmente saranno anche più pesanti e difficili da spostare. Solitamente i modelli più classici li prevedono ma è anche vero che non tutti gli stili di arredamento si adattano bene a questo tipo di optional. Gli sgabelli industrial e vintage, ad esempio, possono prevedere l’imbottitura capitonnè, mentre quelli moderni avranno finiture più lineari e contemporanee.

Un’altra variabile da considerare attentamente nella scelta degli sgabelli, poi, è la presenza di eventuali braccioli. I modelli più classici sono quelli in cui questo dettaglio va ad impreziosire la struttura, gli sgabelli moderni, invece, non presentano braccioli sia per sottolineare la linea più pulita e slanciata sia per garantire una migliore fruizione della seduta in diverse posizioni. In questo caso va valutata anche la questione ingombri: gli sgabelli con braccioli occupano più spazio rispetto a quelli che non li hanno e, ad esempio, sarà più difficile posizionarli sotto ai bordi dei banconi da bar. Negli ambienti piccoli, poi, la soluzione perfetta sono gli sgabelli impilabili. 

Infine, si può scegliere di dotare gli sgabelli di seduta girevole, in modo da garantire dinamicità e comodità agli sgabelli classici come a quelli più minimal, grazie ad un meccanismo che permette alla seduta di ruotare di 300°. 

 

Uno sgabello per ogni stile

Come per le sedie, anche per gli sgabelli esistono diversi stili che si adattano alle varie tendenze dell’arredamento: dagli sgabelli classici con intagli e decori a quelli dalle linee contemporanee e lineari, ogni tipologia di arredamento trova negli sgabelli il giusto complemento d’arredo in grado di valorizzare l’ambiente.

Il materiale è un aspetto chiave nella definizione dello stile di uno sgabello: gli sgabelli in legno si adattano perfettamente agli ambienti classici, mentre quelli in metallo sono più indicati per locali moderni o dal gusto vintage. Nulla vieta, comunque, di dare sfogo alla creatività abbinando materiali diversi per dare vita ad uno stile personale e moderno.

Nei ristoranti, nei bar e negli hotel, il giusto sgabello sarà in grado di inserirsi perfettamente all’interno di ogni progetto di interior design, dai più classici a quelli più contemporanei. L’importante è scegliere un modello di qualità che sia in grado di sopportare l’alto numero di persone che vi si siederanno e che, allo stesso tempo, risponda alle esigenze di praticità e funzionalità che questo tipo di ambienti richiedono.