Lo stile Minimal e lo stile Classico, caratteristiche

La scelta di come arredare un hotel diventa importante a livello strategico per avere un hotel che si differenzi dalla concorrenza. Analizziamo due stili molto utilizzati nell’arredo di alberghi che per certi versi si collocano ai due estremi di un percorso: lo stile minimal e lo stile classico.

L’uno è caratterizzato da colori neutri, linee geometriche semplici, assenza di elementi decorativi; l’altro è invece ricco di dettagli, per definizione maestoso ed imponente, e allo stesso tempo elegante.

Indipendentemente dalla scelta che si vuole adottare per arredare un hotel, è importante avere ben chiara in testa un’idea di quali siano i colori, il mobilio e i tessuti da utilizzare per regalare all’ospite un’esperienza davvero unica e diversa da quella che può provare in altri hotel.

Vi abbiamo già parlato di questi stili nel nostro precedente articolo su Come arredare un hotel: 6 proposte. Vi proponiamo ora un confronto più approfondito tra lo stile minimal e lo stile classico, dando dei consigli da seguire su come arredare un hotel con uno dei due stili.

Come arredare un hotel in stile minimal

Il primo passo da fare è scegliere una palette di colori che si addica allo stile minimal. I colori più utilizzati per arredare un hotel in stile minimal sono il bianco e il nero, ma anche l’avorio, il beige o l’azzurro. Si possono utilizzare blocchi di colore, come ad esempio il rosso, per ottenere contrasti ma la cosa più importante è non utilizzare colori accesi in maniera eccessivamente ampia.

Quali altri aspetti prendere in considerazione per arredare un hotel in stile minimal? I materiali, che vi consigliamo di utilizzare sono il vetro, i metalli ma anche il legno laccato, tutti ovviamente lisci e lucidi. Per i tessuti che si utilizzano è opportuno scegliere tinte unite, e se si opta per le stampe privilegiare quelle geometriche e caratterizzate da pattern ripetitivi, con temi optical o comunque sempre bicolore. l’obiettivo è lavorare sull’aspetto per creare un hotel più moderno e sofisticato.

La reception assume un’ importanza rilevante durante l’arrivo dell’ospite all’hotel e deve quindi rispettare uno stile minimalista e al contempo elegante. Per questo sarebbe opportuno creare una reception essenziale ma completa di tutto; in questo contesto è importante lavorare sulle dimensioni percepite: diminuire i pezzi di mobilio per ampliare la percezione di spazio, magari elevando la qualità, anche funzionale, dei pezzi scelti. A questo proposito diventano fondamentali le scelte di illuminazione: la luce deve essere soffusa e tendenzialmente calda, priva di zone di contrasto, meglio se in grado di valorizzare gli spazi vuoti o al contrario quelli occupati dai pezzi di maggior pregio.

Questo stile si adatta perfettamente a hotel situati nelle grandi capitali o in città vivaci, ed è ottimo per arredare alberghi per viaggi d’affari ma anche per soggiorni di lunga durata.

Stile di arredamento minimal per la camera dell’hotel

Una camera in stile minimal è una camera che è arredata in modo essenziale, ma non per questo poco elegante. Ma come è possibile far vivere un’esperienza indimenticabile all’ospite? Facendo in modo che la riduzione al minimo dei pezzi di arredo fornisca comunque tutto ciò che serve. Vediamo ora i pezzi immancabili.

All’ingresso della camera deve esserci necessariamente un appoggio all’ospite per le valigie al momento dell’arrivo, magari integrato con un attaccapanni e uno specchio per agevolare l’entrata e l’uscita dalla stanza.

Un elemento che non potrà assolutamente mancare è la sedia; è possibile anche fare giochi di contrasto con la sedia, opponendola al resto della camera: ad esempio una stanza interamente minimal potrebbe presentare una sedia dalle forme non geometriche o dai colori fuori palette; quel pezzo potrebbe essere l’unico a contrastare con i colori tenui e le forme astratte del mood. 

Una sedia facile da spostare, agevole da rinnovare, ma capace di trasformare l’intero mood della stanza.


Il letto, cuore della stanza, deve essere comodo, con materassi e cuscini di qualità ma non troppo invadente. Una buona alternativa per arredare un hotel con uno stile minimal, potrebbe essere ad esempio un letto più basso, in stile giapponese, per dare più aria e più ampiezza alla camera. Il consiglio migliore per inserire nell’arredamento un tocco di innovazione è quello di ottimizzare la testiera del letto: è possibile ad esempioe integrare la testiera del letto ai lati con un ripiano d’appoggio su cui posizionare delle lampade, una radio di ultima generazione (con la possibilità di collegare i dispositivi tramite bluetooth) e una presa USB per ricaricare i propri smartphone una volta che l’ospite si accomoda in camera.

Come arredare un hotel in stile classico

Arredare un hotel in perfetto stile classico non è affatto semplice. Spesso, anche solo con una piccola imprecisione, si rischia di rovinare tutto il lavoro speso per otttenere uno stile che dia un senso compiuto di lusso e di eleganza. Quali consigli seguire quindi per arredare un hotel in stile classico? Sicuramente il primo consiglio è rifarsi a modelli di architettura e arredo di un tempo, ricercando però sempre un equilibrio con la consapevolezza che anche il più piccolo eccesso può essere fatale. Fondamentale infatti per poter arredare un hotel in stile classico è avere un senso della misura.

Il fattore costo va tenuto in considerazione per arredare un hotel in stile classico: nei casi in cui sia possibile, può essere saggio orientarsi verso mobili di antiquariato di elevato pregio, e complementi realizzati con dettagli in marmo, granito, ottone o vetro; in alternativa è bene sempre cercare di assicurarsi comunque delle copie di qualità, con l’attenzione a non cadere nell’ ”effetto finzione cinematografica”: pezzi di arredo palesemente artefatti, che copino le forme classiche con materiali e finiture evidentemente contemporanei o addirittura di bassa qualità.

La palette colori per l’arredamento classico dispone di opzioni più ampie rispetto al minimal; sicuramente trovano largo spazio il bianco, il rosso, l’oro e l’argento.

Stile di arredamento classico per la camera dell’hotel

Il classico può in alcuni casi non essere gradito dai viaggiatori più giovani, ma anche per questo è nata la tendenza di reinterpretare lo stile antico in chiave moderna, soprattutto per arredare le camere d’hotel. In generale, una camera d’albergo in stile classico presenta mobili in legno, lavorati smussando spigoli ed addolcendo le linee geometriche più evidenti. I tessuti potranno tendere a palette centrate sul colore bordeaux, sul bronzo o sul rosso di Pompei.


Quali aspetti tenere in considerazione per arredare la camera di un hotel in stile classico? Le camere prima di tutto devono essere accoglienti, con il protagonista al centro della stanza: il letto. Il consiglio è di scegliere un modello che occupi gran parte della stanza, accompagnato da cuscini e lenzuola che dovranno aiutare a rendere la stanza davvero sontuosa.

Un ruolo altrettanto importante lo assumono anche le tende e tutti gli elementi di decoro e di dettaglio, tendenzialmente meno presenti in uno stile minimal. Lasciamo spazio anche ai grandi specchi dalle grandi cornici colorate d’oro, e ad un lampadario che, specie se di cristallo, sarà una specie di “marchio” sul fatto che la la stanza sia fedelmente arredata in stile classico.

Conclusioni

In definitiva, arredare una camera d’hotel in stile classico o in stile minimal è una questione di gusto e di scelta, ma anche di conoscenza dei propri clienti e della location in cui si trova l’albergo. L’importante, qualunque decisione si prenda, è cercare di limitare gli eccessi e rimanere nel solco del buon senso e del buongusto: non bisogna dimenticare che i viaggiatori, anche per un hotel perfettamente targettizzato, presentano sempre ampie differenze in termini di gusto, e che gli eccessi rischiano di polarizzare eccessivamente la clientela tra chi ama un concept e chi l’altro: quel che si ottiene in questo caso rischia di essere lo schiacciamento verso gli estremi, con la perdita di quei clienti che desiderano esperienze più moderate.