Come arredare un hotel: stile urban e stile fusion a confronto

La parola d’ordine per capire come arredare un hotel in stile urban è semplicità.

Fantasia invece è la parola che ci aiuterà a capire come arredare un hotel in stile fusion. Lo stile urban trova ispirazione nei famosi loft delle grandi città, con stanze spaziose ma non troppo colorate. Lo stile fusion invece richiede la capacità di ricreare un mix perfetto: le tonalità accese sui mobili dovranno essere compensate con colori chiari e luminosi sulle pareti. In entrambi i casi, la ricerca di uno stile particolare nell’arredamento da hotel risponderà ad un preciso intento: ricercare l’originalità come strumento per fornire all’ospite un’esperienza unica; è infatti attraverso la differenziazione e la creazione di occasioni di soggiorno diverse da quelle offerte dai competitor che è possibile generare fidelizzazione negli ospiti, o comunque attivare un passaparola positivo in grado di accrescere il valore percepito dell’hotel.

In questo articolo vogliamo suggerirvi come arredare un hotel utilizzando uno stile urban o uno stile fusion, due degli stili di cui abbiamo parlato nel precedente articolo su Come arredare un hotel: 6 proposte.

Come arredare un hotel in stile urban

Come arredare un hotel in stile urban? Il segreto è molto semplice. Prendete ispirazione dallo stile delle grandi metropoli, variegato, ricco e inusuale, che combina elementi d’arredo di diverse epoche e un’architettura di tipo industriale e contemporaneo. Il consiglio iniziale è quello di essere unici.

Questo stile è da personalizzare con elementi d’arredo in contrasto tra loro, come una sedia vintage con finiture ricercate e un tavolino moderno. Un letto dal design essenziale e un lampadario in cristallo. La scelta spetta solo a voi, ma per capire come arredare un hotel in stile urban seguite qualche nostro consiglio.

Le linee guida per arredare in stile urban

Per i mobili, sono ideali le varie tonalità del legno, il grigio, il bianco e il nero. Le pareti, che possono essere attrezzate con librerie minimal e moderne, possono contrastare con i mobili, ma devono comunque mantenere toni neutri.

Riprendendo però il concetto di semplicità, vi ricordiamo come sia importante inserire nella camera il minor numero di mobili possibili, l’armadio a 2 o 4 ante ma poco evidenti, possibilmente accostato a un letto grande, con cuscini di varie dimensioni. I colori panna, bordeaux, blu o verde scuro sono perfetti per le coperte e la biancheria.

L’ambiente un po’ freddo che caratterizza lo stile urban però, può essere riscaldato utilizzando il parquet per i pavimenti o con grandi tappeti, che dovranno però avere fantasie e colori non troppo vivaci. Per decorare le pareti, degli ottimi soggetti sono le stampe a tema con strade o paesaggi metropolitani, creando una sorta di finestra sul mondo delle grandi città all’interno della nostra casa.

Come arredare un hotel in stile fusion

Lo stile fusion è uno speciale stile di arredamento che consiste nel mescolare differenti stili di arredo e di decorazione. Lo stile è caratterizzato da un mix di stili adattabili sia per appartamenti interni che esterni, mescolando ad esempio uno stile più moderno con uno stile più classico e tradizionale.

Un ottimo modo, quindi, per stupire i vostri ospiti con un arredamento originale, chic e molto estroso, è sicuramente quello di arredare un hotel in stile fusion, che si discosta particolarmente dallo stile urban di cui abbiamo appena parlato.

Le linee guida per arredare in stile fusion

Quali sono quindi le linee guida per arredare un hotel in stile fusion? Il presupposto da cui partire è che questo stile unisce differenti stili di arredo e di decorazione. Basterà quindi seguire i propri gusti personali, scegliere un colore, un’epoca storica o una tendenza culturale specifica, accostando anche elementi moderni con pezzi che richiamino civiltà antichissime.

Per mantenere l’armonia nell’unione dei diversi stili di arredo, sarà necessario selezionare uno o due elementi principali, senza riempire eccessivamente le stanze. Se lo stile fusion prevede colori vivaci, ma al tempo stesso mobili tradizionali, sarà importante non eccedere con il colore. Se i mobili sono colorati, sarà bene mantenere le pareti chiare e pulite, giocando con elementi piccoli di arredo come quadri, lampadari, mobili e tappeti.


Personalizzare è la parola d’ordine che insieme alla fantasia caratterizza questo stile. Un vecchio mobile, una coperta colorata, un quadro moderno, una fotografia d’arredo e una lampada in stile orientale. Giocate quindi con i colori ma anche con il letto, che potrà essere alto in ferro o basso in stile giapponese, con dei cuscini di varie dimensioni in modo da coordinare il letto stesso alla sedia nella stanza. Sfruttate anche la possibilità di usare lenzuola colorate con stampe originali e molto estrose.

Conclusioni

La scelta di arredare un hotel in stile urban o in stile fusion è una è questione gusto, di conoscenza dei propri clienti e della location in cui si trova l’albergo.

L’importante comunque, qualunque decisione si prenda, è di non esagerare e di rimanere nel buon gusto dell’arredamento.