A cena con

  • IMG_5194_01.jpg
  • 20150904_0143-OK-2000-72DPI.jpg
  • IMG_4999_01.jpg
  • IMG_5019_01.jpg
  • IMG_5085_01.jpg
  • IMG_4949.jpg
  • IMG_4913_02.jpg
  • IMG_5186_01.jpg
  • IMG_4992_01.jpg
  • IMG_4985.jpg
  • IMG_4863.jpg
  • IMG_4864.jpg
  • IMG_4947.jpg
  • IMG_4996.jpg
  • IMG_5017_01.jpg
  • IMG_5002_01.jpg
  • IMG_5099_01.jpg
  • IMG_5141_01.jpg
  • IMG_5176_01.jpg
  • IMG_5181_01.jpg
  • IMG_5195_01.jpg
  • IMG_5201_01.jpg
  • IMG_5224_01.jpg
  • IMG_5236.jpg
  • IMG_5202_01.jpg
  • IMG_5241_01.jpg
  • IMG_5248.jpg

A cena con

20.10.2015

L'OPERA
Un tavolo imbandito con sculture in mosaico raffiguranti diversi alimenti e una serie di componenti non musivi, due sedie e un misterioso personaggio.
Si tratta di una delle prime opere d'arte a sfruttare Google Cardboard per creare un'esperienza immersiva e multisensoriale attraverso l'unione di mosaico e realtà virtuale.
Il cibo si trasforma in un aspetto rappresentativo della personalità scelta, un elemento in grado di raccontare in chiave inedita la vita di un personaggio e di analizzarne l'influenza sulla sua produzione artistica.
I visitatori, sedendosi al tavolo e indossando il visore, hanno la possibilità immergersi in una vera e propria cena con il personaggio a cui l'opera è dedicata, attraverso una visione che travalica la realtà tangibile.

L'ARTISTA
Silvia Naddeo (Roma, 1984) si laurea nel 2008 presso l'Accademia di Belle Arti di Ravenna completando la sua formazione con il Biennio Specialistico di Mosaico nel 2010.
Vincitrice di diversi premi, ed espositrice in diverse occasioni fonde la propria esperienza artistica al tema del cibo, indagandone gli aspetti socio-culturali a cui è legato e che lo contraddistinguono: un connubio musivo-gastronomico che sfocia in un'esperienza di condivisione e nutrimento sensoriale.

I PARTNER
Tra i partner del progetto troviamo
Stonex: azienda italiana operante nel settore tecnologia e telecomunicazioni che ha messo a disposizione il proprio smartphone Stonex One Galileo in edizione limitata,
Consonant: studio di interaction design e comunicazione cross-mediale,
Veneta Sedie: storica azienda produttrice di complementi d'arredo che ha gentilmente fornito le due sedie che compongono l'opera.

Si tratta delle nostre sedie Kate, che hanno ispirato Silvia alla prima vista, rispecchiando molto lo stile dell'artista misterioso che andremo a incontrare nell'opera. Siamo molto orgogliosi di questa scelta, e onorati di entrare a far parte di quest'opera.

"A cena con" sarà presente al Mar (Museo d'arte di Ravenna) dal 10 ottobre all'8 novembre in occasione del Premio Internazionale GAeM 2015 (a cura di Linda Kniffitz e Daniele Torcellini).