Il Diario - Physis, incontro tra arte e manifattura

Il Diario - Physis, incontro tra arte e manifattura


Realtà virtuale, tradizione gastronomica, lavorazioni di tappezzeria, accordatura aurea e pensiero creativo.
Domenica 27 novembre il nostro showroom ha ospitato un nuovo evento, questa volta dedicato all’incontro tra il mondo dell’arte e quello della manifattura, per il quale abbiamo allestito un percorso sensoriale mirato alla scoperta attraverso i cinque sensi.

Ospiti di “Open Factory - Arte e manifattura” – evento partecipante a Open Factory, “il più grande opening di turismo manifatturiero” – Silvia Naddeo, giovane artista mosaicista, Stefano Micelli, docente e saggista autore del libro “Fare è innovare. Il nuovo lavoro artigiano”, e Silvia Zanardi, giornalista e fondatrice del magazine digitale Storie di Chi.


Arte e manifattura

Attraverso l’intervento a cura dei nostri ospiti abbiamo proseguito il percorso iniziato con l’evento di settembre dedicato al Made in Italy, un’analisi sul nuovo lavoro artigiano in Italia e sulle potenzialità e peculiarità del mondo manifatturiero nel nostro paese.


Il confronto ha abbracciato le tematiche della creazione artistica e dell’innovazione del mondo artigiano, il valore della creatività e della qualità, nonché l’idea che la valorizzazione della cosiddetta manifattura su misura possa rappresentare un punto di forza del nostro saper fare, simbolo di una tradizione produttiva che ci rende così
ricercati nel contesto internazionale.


Durante l’incontro, con una certa emozione, abbiamo anche svelato il risultato della nostra ultima collaborazione con Silvia Naddeo, la sedia-opera intitolata Physis, ovvero l’unione armoniosa tra il mondo dell’arte musiva, la lavorazione artigianale del legno e la contaminazione di tecniche ed esperienze per creare qualcosa di
inedito e altamente “personalizzato”.


La Wood Experience

Per l’occasione abbiamo allestito nel nostro showroom un percorso sensoriale composto da cinque postazioni pensate per offrire un momento di scoperta e di partecipazione attiva.

Wood Inspiration

Realtà virtuale come arricchimento della percezione sensoriale attraverso informazioni elaborate elettronicamente, altrimenti non percepibili tramite i cinque sensi: il progetto “A cena con” di Silvia Naddeo nasce dall’intenzione di creare un’esperienza immersiva e multisensoriale attraverso l’incontro tra mosaico e realtà virtuale.
In “A cena con” il visore permette di entrare in un’esperienza/gioco in grado di immergere gli ospiti in una vera e propria cena con la personalità a cui l’opera si ispira, per “vivere” l’opera in modo inedito e assolutamente innovativo, per di più comodamente seduti su una delle nostre sedie Kate.

Nella zona dedicata all’esperienza della vista la percezione della realtà è scaturita da un punto di osservazione differente, accompagnando i nostri ospiti in un viaggio attraverso un mondo nuovo e immaginato.

Wood Transformation

La lavorazione di tappezzeria, ultimo passaggio di lavorazione sul fusto verniciato di una sedia, rappresenta la perfetta unione tra manualità e ricerca di armonia. Nell’apporre la stoffa sopra una gomma di densità variabile (a seconda che si tratti di una seduta o uno schienale), ogni singolo dettaglio estetico e funzionale viene
valutato e interpretato dal tappezziere.
Proprio nella ricerca dell’armonia il maestro riesce a valorizzare la scelta della soluzione costruttiva, a dare risalto alla scelta della stoffa con le sue decorazioni e il suo pregio, nonché a raggiungere il livello di comfort richiesto ad un prodotto di questo tipo.

Nella zona dedicata all’esperienza del tatto, il maestro tappezziere Luciano Beltrame ha mostrato ai presenti le tecniche e le fasi di lavorazione legate al rivestimento di una sedia, illustrando il proprio lavoro e rispondendo alle curiosità.


Wood Tasting

Nella bassa padovana e in particolare nei dintorni di Montagnana, città fortificata annoverata tra i borghi più belli d’Italia, la cucina tipica vanta diverse eccellenze. Prima tra queste il Prosciutto Veneto Berico Euganeo DOP: un classico prosciutto dolce italiano, dal tipico colore delicato e dal profumo inconfondibile che deriva da una stagionatura di almeno 17 mesi. Compagno ideale del prosciutto di Montagnana è lo schizzotto, il tipico pane della zona, la cui peculiarità è l’assenza di lievito nell’impasto dalla quale deriva anche la sua forma appiattita.
L’orzo che cresce ai piedi dei colli euganei è tra gli ingredienti fondamentali, assieme al luppolo prodotto in provincia di Venezia e all’acqua del Bacino Destra Brenta, della birra “La Veneta km 0”, la prima birra veneta al 100%. Dorata, brillante e con un bouquet fresco e floreale, apre ad un gusto rotondo e si caratterizza per il finale
delicatamente amaro. Infine, la porchetta d’oca padovana, unico presidio Slow Food della zona.
Un presidio Slow Food è un prodotto che sostiene piccole produzioni artigianali che rischiano di scomparire e l’azienda agricola Littamé produce questa porchetta che, affettata fredda o saltata in padella con aceto balsamico, garantisce tutta la bontà di un piatto tipico dalle origini antiche.

Nella zona dedicata all’esperienza del gusto i nostri ospiti hanno assaporato un aperitivo a base di prodotti strettamente legati alla nostra zona e alla nostra regione, un’occasione per esaltare le tipicità e rendere onore a una tradizione ricca di sapori.

Wood Modelling

“Andrà lontano? Farà fortuna? Raddrizzerà tutte le cose storte di questo mondo? Noi non lo sappiamo, perché egli sta ancora marciando con il coraggio e la decisione del primo giorno. Possiamo solo augurargli, di tutto cuore: Buon viaggio!”
Gianni Rodari – Il giovane gambero

Originalità del pensiero, capacità di osservare i problemi da punti di vista inusuali, abilità nell’inventare con fantasia: alla base del pensiero creativo vi è l’attitudine ad adattarsi alle circostanze e ad adattare le circostanze a sé.
Proprio per accompagnare e stimolare questa fantasia istintiva, nella zona dedicata all’esperienza dell’olfatto, i più piccoli hanno trovato uno spazio tutto per loro, dove creare, giocare e “mettere il naso” nelle possibilità creative offerte da materiali e colori.

Wood Vibration

Secondo alcuni studi scientifici il nostro pianeta sarebbe sintonizzato ad una frequenza di 432Hz: ecco perché la chitarra del nostro amico e musicista Fausto Torres, accordata a partire da questa particolare frequenza, è in grado di produrre suoni particolarmente armoniosi e gradevoli, un richiamo a tutta l’armonia di cui è pieno il pianeta Terra.

Le note provenienti dalla zona dedicata all’esperienza dell’udito si sono propagate in tutto lo spazio, accompagnando le conversazioni dei presenti e infondendo l’ambiente di un’atmosfera speciale.


PHYSIS

Con la sua opera Physis, Silvia Naddeo ha saputo reinterpretare la forma tipicamente associata ad una sedia, pur mantenendone la funzione.
Il termine Physis, di derivazione greca, viene generalmente tradotto con la parola “natura”. Nel pensiero filosofico originale, la phýsis è il principio vitale della totalità, delle cose che si generano e che crescono, il divenire del mondo, di cui noi stessi facciamo parte.
Da questo incredibile e delicato equilibrio di elementi nasce l’idea per questa seduta, in cui si viene a rimarcare lo stretto e indissolubile rapporto dell’uomo con l’elemento vitale della terra.


Curiosità, conoscenza, entusiasmo

Abbiamo sempre desiderato costruire un cammino comune, un’azienda fatta di persone che lavorano e dialogano in armonia. Così, a partire dal 2013 abbiamo iniziato ad investire in progetti di formazione e aggiornamento dedicati ai nostri collaboratori, per crescere assieme personalmente e umanamente.


Accanto allo stimolo verso la conoscenza e la specializzazione, ci impegniamo in una ricerca costante sul prodotto, sulle tecniche e gli stili, per immergerci in progetti sempre nuovi ed entusiasmanti, per continuare a farci stupire dalle infinite possibilità che il nostro lavoro ci offre.

ALLA PROSSIMA

Nel prossimo capitolo vogliamo scrivere l’ultima pagina di questo Diario ripercorrendone tutti i passaggi.

Il futuro è ancora tutto da scoprire e costruire, continuate a seguirci per rivivere con noi questo anno speciale e per un assaggio di ciò che abbiamo in mente per l’anno a venire.